PRESENTAZIONE

Antonio “Totò” Petitto, musicista impetuoso, eclettico, impreciso e insoddisfatto, fin da piccolo è spinto spontaneamente ad tuffarsi in luoghi, mondi e culture diverse attraverso la musica. Da bambino quei meravigliosi laboratori di arte e convivenza sociale che sono le bande musicali, nelle quali suona i sassofoni e gli strumenti a percussione, gli consentono di viaggiare ed esplorare le terre e i paesi della sua regione. Si instilla in tal modo in lui fin da piccolo la passione per la musica intesa come viaggio e convivialità.

Crescendo, la sua esplorazione prosegue attraverso lo studio del basso elettrico e calcando i primi palcoscenici importanti. Suona rock, pop, metal, prog, latin, funk in svariati gruppi calabresi. Ogni stile musicale racchiude un mondo, una cultura e una filosofia: Totò vuole conoscerne ed assorbirne quanto più possibile. Mentre studia contrabbasso al Conservatorio di Vibo Valentia, entra a far parte delle Radici Calabre, gruppo di ricerca e riproposizione etnomusicologica del repertorio popolare calabrese. Grazie a questa esperienza apprende appieno il significato della musica come attività condivisa e come collante sociale di una comunità, nonché l’importanza del ballo nella musica tradizionale. Conosce un volto estremamente affascinante della Calabria finora a lui sconosciuto, quello delle tradizioni, della ricchezza culturale e delle infinite diversità.

Ormai scomodo negli angusti confini geografici e musicali della propria regione, da buon calabrese emigra con la sua terra ben scolpita nel cuore. Gli studi classici lo portano a trasferirsi a Milano, dove si diploma senza entusiasmo al Conservatorio “G. Verdi” sotto la guida di un pessimo maestro. Parallelamente entra a far parte dell’Orchestra Giovanile di Fiesole, esperienza che lo porta a comprendere con evidenza che la sua indole musicale mal si presta a dedicarsi a tempo pieno alla seppur meravigliosa musica “colta”.

Abbandona con sollievo la città meneghina e si tuffa con entusiasmo in quel variopinto calderone sociale e musicale che prende il nome di Bologna. Vive appieno la città, assorbendone, attraverso e grazie alla musica, l’essenza e la vivacità. Esplora nuove vie di comunicazione ed espressione musicale, si approccia a vari strumenti etnici e approfondisce lo studio dei tamburi a cornice, che diventano l’alter ego della sua identità musicale. Si nutre di ogni tipo di esperienza musicale assieme alle più svariate tipologie di musicisti e con ognuno instaura una peculiare connessione umana e artistica. Si tuffa nel mare del busking, che da anni lo chiamava, e ci nuota come un pesce. E’ tra i fondatori della band “La Van Guardia”, gruppo swing/balkan/folk col quale per alcuni anni viaggia a bordo di un furgone e si esibisce per le strade e i palchi di mezza Europa.

Tramontata, per colpa di sogni deleteri, anche questa esperienza, Totò si apre alla più svariate collaborazioni e alla conoscenza di nuovi linguaggi musicali. Nel tentativo di creare un fil rouge per connettere coerentemente le sue esperienze musicali, perfeziona e definisce il suo approccio stilistico sul contrabbasso, avvalendosi anche dello studio col leggendario contrabbassista Francois Rabbath. Si avvicina al flamenco e alla musica dell’Africa dell’Ovest. Approfondisce lo studio delle percussioni a cornice. Collabora col chitarrista battente Francesco Loccisano, con la compagnia di danza di Miguel Angel Berna di Saragozza, con il progetto Ab-Origine e con la storica band etnica calabrese Re Niliu.

Travolto continuamente dalla stimolante e recidiva sensazione di aver appena cominciato, attualmente lavora come musicista e compositore con la compagnia di circo contemporaneo Magda Clan. All’insegna dello spirito che sin da bambino lo guida e che costituiscono per lui l’essenza della Musica: conoscenza, esplorazione, convivialità.

FORMAZIONE MUSICALE

Contrabbasso e Basso elettrico

Si diploma nel 2011 in contrabbasso classico presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano.

Nel 2010 entra a far parte dell’Orchestra Giovanile Italiana presso la Scuola di musica di Fiesole, frequentando il corso annuale di perfezionamento con il M° Alberto Bocini.

Ha frequentato lezioni e masterclass di perfezionamento con Stefano Sciascia, Giuseppe Ettorre, Jeff Bradetich, Daniele Roccato, Nabil Shehata, Matteo Liuzzi.

Con il basso elettrico ha studiato prevalentemente da autodidatta e ha frequentato lezioni e masterclass con Massimo Moriconi, Tom Kennedy, Jeff Berlin, Silvio Ariotta.

Percussioni e tamburi a cornice

Autodidatta, ha frequentato lezioni, masterclass e workshop con Glen Velez, Zohar Fresco, Andrea Piccioni, Paolo Cimmino, Fabio Tricomi, Domenico Candellori.

Formazione universitaria

Laurea triennale in DAMS (indirizzo musicale) conseguita nel 2010 presso l’Università della Calabria.

Laurea Magistrale in Scienze della Formazione conseguita nel 2014 presso l’Università di Bologna.

ESPERIENZE E COLLABORAZIONI

Magda Clan – Compagnia di Circo Contemporaneo, Francesco Loccisano, Maria Mazzotta, Miguel Angel Berna, Re Niliu, Boto Cissokho, Estibaliz Barroso, Sebastian de la Estaciòn, Ab- Origine, Gianni Placido,  Trio Tsatsali, La Van Guardia, Molicanto, Radici Calabre, Everton Talarico & Mistura Fina, Calle 54, Sciaradha, Orchestra Giovanile Italiana, Orchestra del teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, AGV Jungesorchestra e Sinfonietta di Monaco di Baviera, Orchestra del Teatro Cilea di Reggio Calabria, Orchestra La Grecìa della provincia di Catanzaro, Gran Complesso Bandistico Città di Girifalco.

Annunci